Neuralink: realizzato il primo impianto umano

Neuralink, una start-up di Elon Musk, ha realizzato il primo impianto cerebrale umano con un chip che “consente il controllo del telefono o del computer e, attraverso di essi, di quasi tutti i dispositivi, semplicemente pensando “.

Musk ha commentato dicendo “Immaginate se Stephen Hawking potesse comunicare più velocemente di un dattilografo o di un banditore. Questo è l’obiettivo”.

La startup Neuralink ha creato un impianto cerebrale chiamato Telpathy, progettato per aiutare le persone con lesioni cerebrali traumatiche a utilizzare i dispositivi elettronici solo con il pensiero. 

Esso utilizza “fili” ultrasottili per aiutare a trasmettere i segnali. 

Neuralink a maggio ha ricevuto l’approvazione della FDA per condurre studi sull’uomo, con un robot che posiziona chirurgicamente un impianto di interfaccia cervello-computer (BCI) in un’area del cervello che controlla la nostra capacità di movimento. 

Neuralink ha annunciato alla fine dello scorso anno che stava reclutando pazienti con quadriplegia causata da lesioni del midollo spinale cervicale o sclerosi laterale amiotrofica (SLA).

Musk ha affermato che i risultati iniziali dell’impianto “mostrano un promettente rilevamento di picchi neuronali”.

Secondo Kip Ludwig, co-direttore del Wisconsin Institute for Translational Neuroengineering presso l’Università del Wisconsin, “rilevamento di picchi neuronali” significa che l’azienda sta ricevendo dati dal cervello del paziente, riferisce Bloomberg, aggiungendo che le scimmie con gli impianti sono state in grado di giocare ai videogiochi solo con il cervello.

Per diversi anni, Musk ha affermato che impiantare il suo dispositivo in un essere umano era imminente. 

Nel luglio 2019, aveva predetto un intervento chirurgico su una testa umana entro la fine dell’anno. 

Nel frattempo, altre società come Synchron sono andate avanti impiantando i propri dispositivi nel cervello umano, aprendo Neuralink all’idea che fosse rimasta indietro. 

Le notizie di lunedì probabilmente smorzeranno queste critiche.

Il lungo calendario sottolinea quanto sia arduo il compito che attende Neuralink. 

I chip della startup mirano a penetrare a meno di 2 millimetri nel cervello. 

È ancora più profondo di molti altri sistemi, come quello in sviluppo da Precision Neuroscience, che si trova sopra il tessuto cerebrale. -Bloomberg

Lo scorso giugno Neuralink era valutata circa 5 miliardi di dollari.

Fonte: https://www.zerohedge.com/political/enables-control-your-phone-or-computer-first-neuralink-brain-chip-installed-human
Scritto da foto di Tyler DurdenTYLER DURDEN
Tradotto da Carlo Makhloufi Donelli
Altre notizie
TikTok: come occupare le case

TikTok: come occupare le case

TikTok: migrante spiega ad altri illegali come "invadere" le case in America La distruzione marxista dei diritti di...

Lockdown: l’esito inatteso

Lockdown: l’esito inatteso

Lockdown: il primo italiano è iniziato il 9 marzo 2020. All’epoca pensavo erroneamente che la società funzionasse...

error: Content is protected !!
× How can I help you?