Moderna: vaccini mRNA tossici?

Gli scienziati di Moderna avvertono che i vaccini mRNA comportano rischi di tossicità.

Gli scienziati in un nuovo articolo hanno affermato che La tecnologia utilizzata nel vaccino COVID-19 di Moderna comporta rischi di tossicità.

Il campus Moderna a Norwood, Massachusetts, il 2 dicembre 2020. (Joseph Prezioso/AFP tramite Getty Images)

Nell’articolo, pubblicato da Nature Reviews Drug Discovery il 23 gennaio, hanno scritto:

Una sfida importante ora è come ridurre in modo efficiente i rischi potenziali di tossicità associati alla tecnologia mRNA.

Le vaccinazioni COVID-19 di Moderna e Pfizer utilizzano la tecnologia dell’acido ribonucleico messaggero modificato (mRNA).

L’mRNA viene trasportato da nanoparticelle lipidiche (LNP).

I rischi di tossicità includono “componenti strutturali delle nanoparticelle lipidiche, metodi di produzione, via di somministrazione e proteine ​​prodotte da mRNA complessati”.

Gli autori dell’articolo includono Eric Jacquinet e Dimitrios Bitounis, dipendenti di Moderna, e Maximillian Rogers, che lavorava presso Moderna quando l’articolo veniva redatto.

Moderna NON ha risposto a una richiesta di commento.

I vaccini mRNA hanno molteplici effetti collaterali noti, tra cui infiammazione cardiaca e grave shock allergico.

Gli scienziati hanno detto che “Questi potrebbero derivare da reazioni di ipersensibilità, che possono essere provocate da “qualsiasi componente LNP-mRNA”, ma molto probabilmente sono innescate da nanoparticelle lipidiche PEGlyate, che sono “il componente potenzialmente più reattogeno”.

È noto che il glicole polietilenico, o PEG, un ingrediente dei vaccini Pfizer e Moderna contro il COVID-19, causa reazioni allergiche.

Gli scienziati esterni sono divisi sul meccanismo alla base dell’infiammazione del cuore, mentre Pfizer ha ipotizzato che dietro il problema ci siano gli LNP.

Il nuovo documento si basa su pubblicazioni precedenti e altri dati.

Gli autori non hanno effettuato nuovi esperimenti.

Alcuni degli articoli citati includevano quelli che hanno trovato l’mRNA e la proteina spike rilasciata dall’iniezione di Moderna in varie parti degli esseri umani settimane o mesi dopo la vaccinazione, nonostante i funzionari sanitari affermassero, quando i vaccini furono lanciati, che tali materiali sarebbero usciti dal corpo entro pochi giorni. .

Gli scienziati in quel momento dissero che il vaccino COVID-19 di Moderna era “sicuro ed efficace” e accolsero con favore lo sviluppo di un vaccino aggiornato come “una dimostrazione della rapida tempistica per le modifiche con la tecnologia mRNA in clinica”.

Poi dissero anche che “A causa della “natura transitoria dell’mRNA, tuttavia, potrebbe essere necessaria una somministrazione ripetuta”.

Gli scienziati aggiunsero in seguito che:

 

“ridurre i rischi di tossicità con vaccini e farmaci basati su mRNA è necessario ma “complicato”.

Ciò può essere ottenuto attraverso un approccio su più fronti che includa test avanzati nei laboratori e adegui gli studi preclinici sugli animali per tenere meglio conto delle “differenze nella fisiologia umana e animale”.

Moderna e altre aziende stanno attualmente testando una serie di nuovi prodotti a base di mRNA, inclusi vaccini antinfluenzali e trattamenti contro il cancro.

Stephane Bancel, CEO di Moderna, nell’ultima conferenza sugli utili della società, ha detto agli investitori:

“Grazie alla piattaforma mRNA che abbiamo costruito, abbiamo una pipeline entusiasmante, con un massimo di 15 lanci nei prossimi cinque anni”, ha detto agli investitori .

L’autore corrispondente dell’articolo, Mansoor Amiji dei Dipartimenti di Scienze Farmaceutiche e Ingegneria Chimica della Northeastern University, ha inviato una richiesta di commento al signor Bitounis, che non ha fornito alcuna risposta.

Il dottor Malone reagisce

Il dottor Robert Malone, che ha contribuito a inventare la tecnologia mRNA, ha affermato che il documento ha minimizzato la gamma di rischi collegati ai vaccini basati su mRNA e potrebbe essere parte di una ricerca limitata o di una tecnica di propaganda.

Questa tecnica, una forma di depistaggio, prevede che le persone offrano alcune informazioni per oscurare o impedire la scoperta di altre informazioni.

il dottor Malone, che non era coinvolto nello studio, nella sua recensione ha scritto:

“La mia interpretazione più generosa dell’intento generale dell’articolo è che questo articolo riassume e rappresenta le informazioni riguardanti i rischi e la tossicità di questa tecnologia che Moderna desidera che siano divulgate, ma in un modo che metta l’azienda, le sue attività e la tecnologia nella migliore luce possibile”.

“Un’interpretazione meno generosa delle intenzioni è che questo articolo rappresenta una forma sottile di strategia di propaganda”.

Fonte: https://www.zerohedge.com/medical/moderna-scientists-warn-mrna-vaccines-carry-toxicity-risks
Scritto da Zachary Stieber tramite The Epoch Times
Tradotto da Carlo Makhloufi Donelli

Di questi argomenti abbiamo parlato anche qui:
https://ita.li.it/2022/11/27/un-altro-studio-rileva-che-linfiammazione-cardiaca-e-piu-alta-dopo-la-vaccinazione-moderna-rispetto-a-pfizer/

Altre notizie
TikTok: come occupare le case

TikTok: come occupare le case

TikTok: migrante spiega ad altri illegali come "invadere" le case in America La distruzione marxista dei diritti di...

error: Content is protected !!
× How can I help you?