Ma avete tutti perso la testa?

Sahra Wagenknecht è stata a lungo nota come uno dei membri più importanti del Partito della Sinistra (Die Linke), ma attualmente è a capo della neonata Alleanza Sahra Wagenknecht – Ragione e Giustizia

Recentemente ha tenuto un discorso commovente, raro e coraggioso mettendo in guardia contro il governo tedesco sul sentiero di guerra con la Russia, anche come una manciata di leader europei, con il francese Macron in testa, contemplando addirittura l’invio di truppe occidentali in Ucraina come una “opzione” praticabile.

“Avete tutti perso la testa?” ha interrogato i membri del Bundestag. 

Nel discorso ha detto: “Il governo Scholz ha già oltrepassato una linea rossa dopo l’altra.

Nel frattempo siamo arrivati ​​al punto in cui gli ufficiali dell’aeronautica tedesca discutono con calma su come distruggere obiettivi russi con i missili da crociera tedeschi …” ed ha continuato, “Lo scandalo è che siamo arrivati ​​a un punto in cui è diventato normale avere tali dibattiti”.

Wagenknecht ha continuato: “I nostri grandiosi esperti militari dei Verdi ci dicono ormai da due anni quale ‘cambiamento di gioco’ dobbiamo realizzare in modo che l’Ucraina possa vincere questa guerra”. 

I falchi “sognano” di usare i missili tedeschi per “distruggere i ministeri di Mosca”, ha detto “E quando il papa si è espresso contro questa follia, dicendo che Kiev dovrebbe negoziare piuttosto che portare il Paese al suicidio, è stato chiamato un ‘troll di Putin’.” 

Ha poi sottolineato: “Tutto il mondo al di fuori della bolla politica tedesca sa che l’Ucraina non può farcela con questa guerra. Per molto tempo non si è vista alcuna vittoria in Ucraina. Ci sono state solo… morti sanguinose giorno dopo giorno. E i missili Taurus non cambieranno nulla .” 

Guarda il discorso del parlamentare tedesco con le didascalie in inglese qui sotto:

Altre notizie
TikTok: come occupare le case

TikTok: come occupare le case

TikTok: migrante spiega ad altri illegali come "invadere" le case in America La distruzione marxista dei diritti di...

Lockdown: l’esito inatteso

Lockdown: l’esito inatteso

Lockdown: il primo italiano è iniziato il 9 marzo 2020. All’epoca pensavo erroneamente che la società funzionasse...

error: Content is protected !!
× How can I help you?