Tedeschi: la maggioranza si oppone all’immigrazione facilitata

La maggioranza dei tedeschi respinge la legge radicale sull’immigrazione del governo liberale di sinistra.

La maggioranza dei tedeschi si oppone alla legge che consentirà a un massimo di 2,5 milioni di stranieri di ottenere la cittadinanza tedesca in tempo per le elezioni federali del 2025.

(AP Photo/Boris Grdanoski)

Dal sondaggio condotto dall’Insa per conto dell’agenzia di stampa protestante è emerso che il 51% dei tedeschi è contrario alla nuova legge, mentre solo il 32% la sostiene.

Non solo la maggioranza dei tedeschi si oppone alla legge, ma i tedeschi hanno 19 punti di vantaggio sui sostenitori.

Un altro 14% ha affermato di non sapere cosa pensa della legge e il 3% non ha avuto risposta ai sondaggisti.

Tuttavia, un sondaggio probabilmente ancora più devastante tratto dal Security Report 2024, condotto dall’Allensbach Institute, mostra che l’approvazione complessiva da parte della popolazione dell’attuale politica sui rifugiati del governo federale è estremamente bassa , con il 65% degli intervistati che afferma di non considerare la loro politica sia corretta.

Secondo il rapporto sulla sicurezza, oltre l’80 per cento degli intervistati ha poca o nessuna fiducia nella politica migratoria del governo federale.

Nello stesso sondaggio, quasi la metà (48%) degli intervistati ha affermato che la criminalità in Germania è in aumento a causa dell’afflusso di rifugiati, mentre nel 2016 questa cifra era solo del 37%.

I dati attuali sulla criminalità federale mostrano che gli stranieri sono ampiamente sovrarappresentati nei crimini gravi, tra cui omicidio, stupro, rapina e aggressione.

La nuova legge tedesca ridurrebbe il periodo di tempo necessario agli stranieri per risiedere in Germania per avere diritto alla cittadinanza da sette a cinque anni e, in alcuni casi, consentirebbe loro di ottenere la cittadinanza in soli tre anni.

Permetterebbe anche il doppio passaporto.

Il recente sondaggio Insa ha rilevato che i sostenitori di Alternativa per la Germania (AfD) sono i più contrari alla nuova legge, con l’86% che rifiuta una naturalizzazione più semplice.

Ma esistono maggioranze anche presso l’alleanza di sinistra Sahra Wagenknecht (BSW), con il 61% dei contrari, mentre i sostenitori dei Democratici Cristiani (CDU) e degli Elettori Liberi respingono entrambi la legge con il 54% ciascuno.

Solo il 20% degli elettori di sinistra respinge la legge, il 29% dei socialdemocratici (SPD) e il 46% dei liberi democratici (FDP).

Il rifiuto è più basso tra i sostenitori del Partito Verde, pari al 18%.

Il sondaggio mostra anche che gli stranieri sono molto favorevoli alla legge, solo il 35% dice di respingerla, mentre la metà di loro sostiene una naturalizzazione più rapida.

Il 53% dei tedeschi senza passato migratorio rifiuta la legge.

C’è un alto sostegno per la legge liberale sull’immigrazione tra la popolazione musulmana tedesca, con il 57% che dice di approvarla.

Tuttavia, nonostante la posizione pro-rifugiati di molte organizzazioni cristiane, c’è un alto tasso di rifiuto tra i cristiani nei confronti della nuova legge, con la maggioranza che la respinge tra i cattolici (52%), gli evangelici (53%) e i membri della Chiesa libera (56%). 

Indù, buddisti ed ebrei formano una pluralità a sostegno della legge (40%) per consentire una naturalizzazione più rapida per i cittadini stranieri.

Il sondaggio mostra una tendenza crescente verso il sentimento anti-immigrazione in Germania.

Ad esempio, recenti sondaggi mostrano che una forte maggioranza di tedeschi ritiene che i migranti portino più problemi che benefici.

Fonte: https://rmx.news/article/majority-of-germans-reject-left-liberal-governments-radical-immigration-law/
editor: REMIX NEWS autore: JOHN CODY
Tradotto da Carlo Makhloufi Donelli

Di questi argomenti abbiamo parlato anche qui:
https://ita.li.it/2023/11/26/immigrazione-alimenta-criminalita-violenta/

Altre notizie
TikTok: come occupare le case

TikTok: come occupare le case

TikTok: migrante spiega ad altri illegali come "invadere" le case in America La distruzione marxista dei diritti di...

Lockdown: l’esito inatteso

Lockdown: l’esito inatteso

Lockdown: il primo italiano è iniziato il 9 marzo 2020. All’epoca pensavo erroneamente che la società funzionasse...

error: Content is protected !!
× How can I help you?