Agenda Setting – ne parliamo in FISI news con Ciro Silvestri

Agenda setting: cos’è?

Wikipedia: L’agenda-setting è la teoria delle comunicazioni che ipotizza la possibile influenza dei mass-media (mass-news) sull’audience in base alla scelta delle notizie considerate “notiziabili” e allo spazio e preminenza loro concessa.

Ecco il documento che ne parla https://www.unisalento.it/documents/20152/224009/L_IPOTESI+DI+AGENDA+SETTING.pdf/a370e5f9-fa07-51f2-7b8c-bf36f9704dba?version=1.0

In generale, il concetto di agenda può indicare “un insieme di temi che vengono comunicati secondo una certa gerarchia di importanza in un determinato momento” (Dearing e Rogers 1996).

In questo quarta pillola Ciro Silvestri ci parla proprio di questo argomento, quindi buona visione.

 

 

Cit. dal documento https://www.unisalento.it/documents/20152/224009/L_IPOTESI+DI+AGENDA+SETTING.pdf/a370e5f9-fa07-51f2-7b8c-bf36f9704dba?version=1.0):

“L‟effetto agenda varia, poi, in relazione alle caratteristiche del pubblico, rivelandosi più efficace nei confronti di un pubblico generico rispetto a pubblici specifici.

Secondo uno schema tipologico, possono essere individuate tre tipi di Agenda del pubblico:

• 1) Agenda intrapersonale: è l‟agenda soggettiva, corrisponde a ciò che l‟individuo ritiene siano i temi più importanti in base alle proprie priorità;
• 2) Agenda interpersonale: rilevanza intersoggettiva, ovvero i temi dei quali e sui quali l‟individuo parla e discute con altri;
• Perceived community salience: la salienza percepita, l‟importanza che l‟individuo pensa gli altri attribuiscano al tema; corrisponde al clima di opinione (McLeod et al, 1074, in Tedeschi E., 2010)

In merito alla valutazione degli effetti di agenda, sono stati individuati almeno 3 parametri:

• Consapevolezza: l‟effetto agenda si limita alla presenza o assenza del tema;
• Salienza: l‟effetto agenda si manifesta nella presenza e nell‟indicazione dell‟importanza relativa a due o tre temi;
• Priorità: l‟effetto agenda si manifesta nella relazione che mette a confronto la gerarchia personale con quella attribuita dai media.

La costruzione dell‟agenda è un processo collettivo con un notevole livello di reciprocità e interattività.

Le caratteristiche dei media, dei temi e del pubblico, sono solo alcuni dei fattori che intervengono nel passaggio dall‟agenda dei media a quella del pubblico.

Possono essere considerati altri elementi che rivestono un ruolo importante, ad esempio :
• la realtà esterna
• la media logic
• i rapporti di potere esistenti tra i vari attori sociali
• l‟influenza esercitata dal sistema politico sulla costruzione dell‟agenda dei media, attraverso
– l‟offerta di notizie
– la definizione del terreno di discussione di un tema e delle alternative possibili della discussione
– la capacità di evitare l‟attenzione dei media.”

Ciro Silvestri per CNLI e FISI
Carlo Makhloufi Donelli per ITA.li

 

 

Altre notizie
Stellantis, e non solo

Stellantis, e non solo

In un contesto sempre più precario per i lavoratori del settore automobilistico in Italia, prevalentemente affiliati...

Immigrazione in aumento

Immigrazione in aumento

L’immigrazione illegale aumenta del 541% lungo la rotta dell’Africa occidentale verso l’UE La crisi dell’immigrazione...

error: Content is protected !!
× How can I help you?