L’UE sta coprendo il più grande scandalo di corruzione della sua storia?

L’UE sta cercando di coprire il più grande scandalo di corruzione della sua storia?

Un alto deputato polacco  avverte che lo scandalo di corruzione del Qatargate dell’UE viene nascosto sotto il tappeto per proteggere i potenti.

Dopo l’arresto dell’eurodeputata greca Eva Kaili (a sinistra) nello scandalo di corruzione del Qatargate, la Commissione europea guidata da Ursula von der Leyen (al centro) sta affrontando un nuovo esame dopo le nuove rivelazioni riguardanti l’ex commissario europeo Dimitris Avramopoulos (a destra).

Secondo l’eurodeputato conservatore al governo polacco Jacek Saryusz-Wolski, lo scandalo di corruzione dell’UE nel Parlamento europeo è stato spazzato sotto il tappeto, con le persone coinvolte che tornano ai loro doveri parlamentari come se nulla fosse accaduto, .

“Stiamo assistendo a un insabbiamento”, ha dichiarato Jacek Saryusz-Wolski , deputato al Parlamento europeo per Diritto e giustizia (PiS). Ha aggiunto che “lo scandalo era reale e le prove molto tangibili”.

Ha anche rivelato che le persone coinvolte stanno tornando ai loro doveri parlamentari come se nulla fosse accaduto, inclusa l’ex vicepresidente del Parlamento europeo Eva Kaili , che sta tornando alla sua posizione di eurodeputato, secondo un rapporto del PAP .

Jacek Saryusz-Wolski
L’eurodeputato polacco Jacek-Saryusz-Wolski afferma che l’UE sta cercando di seppellire il suo enorme scandalo di corruzione.

Remix News ha creato una serie di brevi video sull’argomento, che delineano alcune delle principali accuse.

Lo scandalo della corruzione è scoppiato nel dicembre 2022 con l’arresto di Kaili. È sospettata di aver preso tangenti dal Qatar, con la polizia belga che ha scoperto oltre 100.000 euro riposti in sacchetti di carta e valigette durante una perquisizione del suo appartamento. I pubblici ministeri affermano che si trattava di tangenti dal Qatar.

Come riportato da Remix News , è nota per il suo stile di vita di lusso, e le indagini stanno ora mettendo in dubbio come si sia assicurata alcune delle sue proprietà immobiliari di fascia alta.

Inoltre, nello scandalo sono stati imputati anche altri due eurodeputati, Marc Tarabella e Andrea Cozzolino. A entrambi è stata revocata l’immunità durante l’indagine criminale.

Ora, si teme che, a causa della natura di alto profilo dell’indagine che coinvolge deputati liberali, l’UE non consentirà alle indagini di andare avanti. È stato affermato che potrebbero essere coinvolti fino a 100 eurodeputati , con conseguenze di vasta portata per i principali partiti europei.

Saryusz-Wolski afferma che “Fight Impunity”, il nome della ONG guidata da Pier Antonio Panzeri , un ex eurodeputato italiano e uno dei sospettati, ora sembra in difficoltà.

“È un esempio di impunità per quanto riguarda la corruzione in cui queste persone erano coinvolte”, ha detto. Crede che il motivo per cui la vicenda è stata nascosta è che lo scandalo potrebbe travolgere l’esecutivo dell’UE e altri gruppi politici diversi dai socialisti.

Anche Eva Kaili è indagata in Grecia per riciclaggio di denaro.  Lei e la sua famiglia sono sospettate di aver investito redditi non dichiarati in proprietà.

Se verrà giudicata colpevole, è probabile che i tribunali greci commineranno una punizione più severa di quella belga.

I suoi avvocati hanno dichiarato alla fine di maggio che poteva tornare alle sue funzioni parlamentari, a condizione che non lasciasse il Belgio. 

Kaili può partecipare alla prossima sessione del Parlamento europeo a Strasburgo. 

 

fonte: https://rmx.news/poland/is-the-eu-trying-to-cover-up-the-biggest-corruption-scandal-in-its-history/
editore:REMX NOTIZIE
autore:GRZEGORZ ADAMCZYK
tradotto da Carlo Makhloufi Donelli per ITA.li
Altre notizie
Stellantis, e non solo

Stellantis, e non solo

In un contesto sempre più precario per i lavoratori del settore automobilistico in Italia, prevalentemente affiliati...

Immigrazione in aumento

Immigrazione in aumento

L’immigrazione illegale aumenta del 541% lungo la rotta dell’Africa occidentale verso l’UE La crisi dell’immigrazione...

error: Content is protected !!
× How can I help you?