Pfizer subisce la più grande perdita mensile di valore dal 2009

Pfizer e le azioni Inc

Le azioni Pfizer Inc hanno recuperato gran parte delle perdite di negoziazione pre-mercato, scendendo di circa 40 punti base a $ 43,38 nelle negoziazioni del primo pomeriggio. La grande storia di oggi, oltre alla previsione della compagnia farmaceutica che le vendite di prodotti Covid crolleranno quest’anno, sono le massicce perdite di capitalizzazione di mercato questo mese. 

Dall’inizio dell’anno, le azioni Pfizer sono scese del 15%, con una capitalizzazione di mercato di 43 miliardi di dollari, il peggior calo mensile dal 2009. 

Ecco cosa dicono gli analisti di Wall Street sulle prospettive di vendita più deboli del previsto per i prodotti Covid di Pfizer (elenco per gentile concessione di Bloomberg): 

Wells Fargo (equal weight): l’analista Mohit Bansal si aspetta che il titolo sia debole sulla guida mancante “con attenzione a come il 2023 possa essere un anno di depressione COVID”.

  • Dice che le prospettive al di sotto del consenso non sono state “una grande sorpresa” come se lo aspettavano gli investitori
  • “La guida per la maggior parte è stata in linea con le nostre aspettative, ma sospettiamo che il titolo potrebbe essere debole in quanto ha mancato il consenso lato vendita con un buon margine”, scrive

BMO Capital Markets (outperform): l’analista Evan David Seigerman afferma che la guidance sui ricavi per il 2023 è stata leggera a causa dei minori ricavi Covid e delle maggiori spese 

  • “Tutto sommato pensiamo che sia meglio di quanto avrebbe potuto essere, data l’incertezza su come la società prevederebbe i ricavi del Covid-19”, scrive l’analista

Cantor Fitzgerald (overweight): l’analista Louise Chen afferma che il mancato orientamento era “ampiamente anticipato” ed è per questo che il titolo è stato debole nel rapporto sugli utili 

  • “Continuiamo a credere che il potenziale di vendita dei prodotti e della pipeline di PFE rimarrà sottovalutato nel 2025+”, scrive Chen  

Intelligenza di Bloomberg :

  • “La previsione potenzialmente confusa di Pfizer per il 2023, che è di circa il 20% al di sotto dell’EPS rettificato dal consenso, è in gran parte attribuibile a circa $ 2 miliardi di spese incrementali di SG&A e R&S mentre la società lancia 19 nuovi farmaci e indicazioni nei prossimi 18 mesi”, scrive l’analista John Murphy.

 * * * 

Le azioni Pfizer Inc sono scese fino al 3,5% nel trading pre-mercato (prima di riprendersi) dopo che la società aveva previsto che le vendite del vaccino COVID-19 per il 2023 avrebbero mancato la stima media di Wall Street di oltre $ 2,5 miliardi. 

La società farmaceutica con sede a New York prevede che le vendite di vaccini Covid quest’anno saranno di circa $ 13,5 miliardi, al di sotto della previsione di $ 16 miliardi degli analisti. Le vendite per la sua pillola Covid Paxlovid erano previste a circa $ 8 miliardi, al di sotto dei $ 9,2 miliardi previsti dagli analisti. 

Pfizer prevede che le entrate per i vaccini e le pillole Covid-19 diminuiranno quest’anno a causa delle grandi scorte del governo, ma potrebbero vedere un aumento delle vendite nel 2024. 

Le entrate potrebbero diminuire ancora di più quest’anno poiché gli americani sembrano rifiutare di iniettarsi booster dopo booster.

Inoltre, l’11 maggio il presidente Biden dovrebbe dichiarare la fine delle emergenze sanitarie nazionali e pubbliche dovute al Covid.  

Pfizer prevede che le entrate quest’anno saranno comprese tra $ 67 miliardi e $ 71 miliardi dopo essere salite alle stelle del 23% a $ 100 miliardi nel 2022. 

Per il quarto trimestre, i ricavi sono aumentati del 2% a 24,29 miliardi di dollari, sostenuti dalla crescita del settore delle cure primarie con il crollo della domanda di vaccini Covid. 

Le azioni Pfizer sono scese fino al 3,5% nel trading pre-mercato. Le azioni sono in calo del 12,5% da quando a dicembre hanno toccato i 54,70 dollari. 

Ma, come le cose tendono a fare, le azioni Pfizer sono tornate nel verde quando il mercato cash si è aperto…

Gli analisti sono stati preoccupati per i problemi della domanda di vaccini Covid quest’anno, portando Mohit Bansal di Wells Fargo a declassare l’azienda da un acquisto a metà gennaio a un peso uguale. 

Bansal era preoccupato per il rischio di guadagni a breve termine dovuto al calo della domanda di prodotti Covid. 

L’analista di UBS Colin Bristow ha ridotto Pfizer a neutrale dall’acquisto, ribadendo il punto di vista di Bansal sul crollo della domanda di prodotti Covid e una pipeline di prodotti che “non è ancora pronta per la prima serata”.

Attualmente ci sono nove acquisti e 15 prese, anche se nessuna vendita su Pfizer da parte degli analisti. Il loro obiettivo medio di 12 mesi è di circa $ 53,44. 

Ciò che è chiaro in questo rapporto trimestrale è che gli americani si stanno opponendo all’assunzione del loro farmaco per la terapia genica che funzionari governativi, grandi aziende farmaceutiche, media mainstream, celebrità e chiunque altro ha spinto così duramente negli ultimi anni. 

Fonte: https://www.zerohedge.com/markets/pfizer-shares-slide-covid-vaccine-demand-expected-slide

Altre notizie
Airpods e danni all’udito

Airpods e danni all’udito

Lunga tenuta, cancellazione del rumore e wireless: come gli auricolari danneggiano il nostro udito Gli auricolari...

Scienzah: potete fidarvi?

Scienzah: potete fidarvi?

Dimostrando che una revisione anonima non retribuita vale ogni centesimo, il 217enne editore scientifico Wiley ha...

Influenza aviaria e OMS

Influenza aviaria e OMS

Il trattato pandemico dell'OMS e la crisi dell'influenza aviaria stanno arrivando nello stesso momento I funzionari...

error: Content is protected !!
× How can I help you?